Quante persone hanno vissuto sulla Terra finora?

Aggiunto da Dario in Scienza il 10 giugno 2011

persone_vissute

Nella categoria “domande curiose per intrattenere gli amici” abbiamo già incontrato “quante sono le stelle nell’Universo“, “che forma hanno le stelle” e “stelle pro-capite in calo“.

Ma la domanda di oggi è: quanti sono gli esseri umani che hanno vissuto finora sulla Terra?

Naturalmente il risultato sarà una stima, nessuno ne ha mai realmente tenuto il conto, ma il ragionamento numerico è divertente di per sè e vale la pena di farlo nel modo più preciso possibile.

Iniziamo per gradi: quest’anno la popolazione mondiale supererà i 7 miliardi di individui. Quindi, quest’anno, ci saranno 1 miliardo di persone in più rispetto a quelle in vita nel 1999, come se “una nuova Cina” fosse improvvisamente apparsa dal nulla.

Per il futuro invece le Nazioni Unite prevedono che la popolazione mondiale aumenterà ulteriormente per raggiungere, nel 2100, i 10.1 miliardi di individui.

Ma cosa possiamo dire riguardo al passato? Quanti esseri umani hanno camminato prima di noi su questo bellissimo pianeta?

L’uomo anatomicamente moderno ha avuto sviluppo in Africa circa 200.000 anni fa, per poi migrare nei vari continenti 150.000 anni dopo. Ma sebbene questi processi siano lunghi centinaia di migliaia di anni, la popolazione mondiale è rimasta particolarmente esigua per un periodo molto lungo. Si stima infatti che per raggiungere la soglia di 4 milioni di individui (ovvero poco più degli abitanti che oggi vivono a Roma) ci sono voluti 190.000 anni (su 200.000 !). Fu solo durante l’era industriale, cioé meno di 200 anni fa, che la popolazione si avvicinò al miliardo di persone, per incrementare in modo ancora più spinto successivamente.

Come mai quest’impennata?

La popolazione non dipende solo dal fatto che all’aumentare degli individui aumentano i figli, ma anche dal fatto che si vive più a lungo. Testimonianza ne è il fatto che, nonostante globalmente vi siano meno figli, la popolazione mondiale continua a crescere. Il tasso di crescita è dato dalla differenza tra il tasso di natalità ed il tasso di mortalità: se il primo cala più del secondo, la popolazione aumenta.

Per stimare quindi il numero di essere umani vissuti finora è sufficiente confrontare la vita media delle persone con la quantità di soggetti nel tempo. Fino a poco tempo fa l’aspettativa media di vita era compresa tra i 20 ed i 35 anni, mentre nel secolo passato è cresciuta fino a 67 anni.

Significa quindi che durante i 200.000 anni di evoluzione dell’uomo moderno, sulla Terra hanno vissuto “solo” 57 miliardi di essere umani. Questo significa che ben il 12% di tutti gli esseri umani nati e vissuti sulla Terra è tuttora vivo e vegeto!!

.. e una piccola parte di questo 12% sta ora leggendo questo blog!   ;-)



fonti: Guardian, New York Times, Thousand Memories, UN Department of Social and Economic Affairs



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

DiscussionOne Comment

  • Dario lug 06, 2011 

    Una citazione di Thomas Robert Malthus (1766-1834):
    “Population increases in a geometrical ratio. Subsistence increases only in an arithmetical ration.”