Come finira’ il mondo?

Aggiunto da Dario in Astronomia, Video il 29 giugno 2011

blog_article_video

Sembra quasi che l’Uomo sia affascinato dalla sua morte. A molti piace pensare a teorie, complotti, cospirazioni e verità nascoste che porteranno alla distruzione del nostro pianeta e all’annullamento della sua popolazione.

Abbiamo ancora circa 18 mesi di vita, pare che i Maya ci vogliano tutti morti entro Natale del prossimo anno. La scienza si mescola alla pseudoscienza, troppo vicina – o forse addirittura a stretto contatto – con superstizione ed ignoranza.

Se il cinema è il riflesso dei nostri desideri e delle nostre paure, la fine del mondo ne trova un felice substrato: ci va a nozze e si diffonde. E pure la scienza ne viene travolta, spesso travisata.


Sì, il mondo prima o poi finirà. Tuttavia non vi è alcun particolare motivo per pensare che moriremo tutti proprio nel Dicembre 2012. O almeno non perché lo predissero i Maya. C’è infatti un modo più scientifico per pensare alla “fine del mondo”.

Escluso l’impossibile, possiamo studiare le rimanenti possibilità, possiamo studiarne le rispettive probabilità e possiamo tentare di fare delle stime, proprio come ha diligentemente fatto Discovery Channel in uno dei suoi recenti documentari.

Durante la nostra vita, la probabilità che il mondo finirà a causa di un asteroide sufficientemente grande è 1 su 700.000. Potrebbe anche finire a causa dell’esplosione di una supernova ma la probabilità è 1 su 10.000.000.

La fine del mondo per mezzo di un gamma ray burst è ancora più remota, con una probabilità di appena un evento su 14.000.000.

Invece i fenomeni solari – come il colossale brillamento solare dello scorso 7 giugno – potrebbero effettivamente interferire con il corretto funzionamento dei satelliti e degli apparati elettronici (e quindi con la nostra quotidianità), ma non potranno portarci alla tanto chiacchierata fine del mondo.

Di sicuro tutto finirà durante le fasi finali della vita del Sole: la sua atmosfera esterna diventerà sempre più estesa e con ogni probabilità ingloberà i pianeti interni del nostro sistema solare. Tuttavia, già prima di questo processo, sulla Terra non ci saranno più le condizioni che oggi conosciamo e che rendono possibile abitare questo pianeta.

Ma mancano ancora diversi miliardi di anni, non dovrebbe davvero preoccuparci troppo.

Insomma, possiamo vivere tranquillamente senza preoccuparti della fine del mondo… abbiamo già tanti altri problemi a cui pensare!  ;-)



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...